Correre tutti i giorni fa male

Correre tutti i giorni fa male

… a chi ti vorrebbe a casa prima e non sopporta che tu sia sempre in giro a correre. Non certo a te che corri.

Ho letto di recente in un form sulla corsa questa domanda: “ma non è che fa male correre tutti i giorni?” La risposta è quella sopra. Ovvero, assolutamente no.

Certo che se hai iniziato a correre da poco, è meglio fare le cose gradualmente. Non puoi pensare di iniziare da zero e poi ritrovarti a correre trecento chilometri al mese.

Prima di iniziare a correre tutti i giorni, devi avere sulle gambe almeno un paio di mesi di allenamenti. Devi passare la fase del “mal di milza”, e soprattutto i muscoli devono aver superato la fase di rodaggio. Il corpo subisce dei cambiamenti i giorni successivi alle prime uscite. Il metabolismo cambia, la muscolatura si rafforza e il cuore si abitua a sforzi prolungati ogni giorno sempre di più.

Ti consiglio di iniziare a correre tutti i giorni quando sei in grado di correre 10 km senza troppi problemi.

Ma come si corre tutti i giorni senza distruggersi?

Ti do qualche consiglio:

  • Se vuoi migliorare le tue prestazioni alterna uscite leggere ad allenamenti più intensi. Se invece corri solo per il piacere di correre e stare bene, non preoccuparti degli allenamenti intensi, puoi semplicemente correre sempre “a sensazione”.
  • Prenditi un giorno di riposo a settimana. Anche per gli atleti agonisti, a volte il riposo è il miglior allenamento.
  • Alimentati bene. Ora che corri tutti i giorni hai bisogno di più energie. Se esci alla sera dopo il lavoro ricordati di fare uno spuntino o potresti avere dei cali di zucchero.
  • Se hai voglia di fare sul serio con la corsa, trovati qualcuno che ti possa dare una mano con “un programma” d’allenamento. Ne avrai bisogno.
  • Una volta alla settimana fai “cross training”, ovvero, pratica un altro sport. Con la corsa si abbina molto bene il nuoto o la bicicletta. Ma qualsiasi sport va bene.
  • Tieniti un diario degli allenamenti. Segna tutte le tue sensazioni, i km percorsi, i tempi e se hai un cardio-frequenzimetro i battiti medi.
  • Iscriviti ad una gara, anche amatoriale. Ti aiuterà con la motivazione.
  • Attenzione alle scarpe. Devi sempre correre con delle scarpe adatte a te. Inoltre, ricordati che le scarpe da corsa vanno cambiate ogni 500 / 800 km (a secondo di come corri e dal tipo di scarpa). Le scarpe usurate o non adatte sono la prima causa di infortunio nella corsa.
  • Fai stretching ad ogni fine allenamento. Non prima, non serve a nulla.
  • Fatti un programma, anche se non hai nessuna ambizione o intenzione di diventare un’agonista. Programma quanti chilometri farai e che tipo di allenamento.
  • Cambia la superficie su cui corri. Alterna strada a sterrato e a pista.
  • Ricordati di bere. Correndo tutti i giorni hai bisogno di assumere molti più liquidi.
  • Divertiti! Evita di farti ossessionare dalla corsa e dai risultati. I miglioramenti arriveranno più velocemente se la corsa per te sarà sempre una gioia.

Ora esco a correre, non è ancora il mio giorno di riposo. Buona corsa!

Pic by Hernán Pinera @ Flickr

Iscriviti alla Newsletter!

Non sei fuori a correre... allora devi assolutamente iscriverti alla nostra newsletter! Così riceverai una notifica con tutti i nostri nuovi contenuti. Non spammiamo, promesso!
Nome
Last Name
Email
Secure and Spam free...

Ho iniziato a correre per sfida. Continuo a correre perché nulla al mondo ti riempie l’anima e la mente come la corsa.

Vai al mio profilo.

Rispondi