Porto Cesareo: Franco continua a macinare km

Porto Cesareo: Franco continua a macinare km

Franco è arrivato a Porto Cesareo, ha percorso oltre 2200 km con la sua bicicletta e sta bene. Il Giro d’Italia in solitaria prosegue alla grande. Ci ha mandato due aggiornamenti questa settimana. Ogni km che fa, lo stimo sempre di più.

Martedì 23 Giugno 2015 – 350 km da Taranto

Sono arrivato a Marina di Gioiosa. Le tappe precedenti sono state pesanti a causa delle lunghe e impegnative salite. La bellezza dei posti ha alleggerito la difficoltà. Sono stato al paese dove è nato mio padre, non sapendo nulla ho chiesto ad una signora, quello che è successo è bellissimo, lo avevo visto solo nei film. Si sono riuniti tutti gli anziani del paese e con il loro aiuto ho trovato la casa dove era nato.

A Rosarno invece, paesino ad alta criminalità, l’ho attraversato in compagnia di due carabinieri, uno dei quali amico del comandante di Como, mio carissimo amico…com’è piccolo il mondo.

Il paesaggio è sempre diverso ma bellissimo, uliveti agrumeti vigne e mare. Oggi ho iniziato a pedalare in direzione nord, sono a 350 km da Taranto.

Sabato 27 Giugno 2015 – Porto Cesareo

Oggi sono arrivato a Porto Cesareo, fino ad oggi ho percorso 2200 km. Le tappe sono dure per il forte vento che soffia contrario, con raffiche anche di 90 km/h.

L’Italia oltre che bella è un paese strano, devi sapere che dalla fine della Calabria fino a Taranto non ci sono strade, ma solo una autostrada che io ho dovuto percorrere in bicicletta, con la complicità delle numerose pattuglie della Polstrada che facevano finta di non vedermi.

Ci sono stati attimi di difficoltà …superati grazie al mio sport preferito…la corsa. Con la corsa ho imparato a gestire i disagi e le sofferenze psicologiche. La corsa oltre che costruirti fisicamente ti allena la mente, ti insegna a gestire le difficoltà. Il percorso di oggi è stato bellissimo quasi tutto bordo mare. Il Salento è una parte dell’Italia bellissima. Sto bene però inizia a mancarmi la corsa.

Iscriviti alla Newsletter!

Non sei fuori a correre... allora devi assolutamente iscriverti alla nostra newsletter! Così riceverai una notifica con tutti i nostri nuovi contenuti. Non spammiamo, promesso!
Nome
Last Name
Email
Secure and Spam free...

Odio la pigrizia, amo il movimento e tutto ciò che da adrenalina.

Rispondi