La notte prima della centoventesima

La notte prima della centoventesima

Non vedo l'oraCi siamo, sono le 19:46 e tra poco posso andare a dormire con la consapevolezza che domani, comunque andrà, parteciperò ad una giornata straordinaria. Si, perché la maratona è di suo una cosa straordinaria, e se poi la maratona è quella di Boston, la più antica di sempre (la numero 120) e aperta solo a pochi fortunati con tempi d’iscrizione abbastanza competitivi, beh allora capisci bene che siamo al top dei momenti straordinari per un maratoneta come me.

E’ una di quelle occasioni da cogliere subito, ma come faresti con un fiore delicato e raro, con totale rispetto verso la sua bellezza ed esistenza.

Boston è una città affascinante e la Maratona la rende ancora più affascinante.

A Boston è partita la rivoluzione americana e si può dire che qui è nata l’America di oggi. Questo si respira in ogni angolo della città.

La fierezza di essere americani, traspare negli occhi di ogni bostoniano, così come ogni bostoniano è totalmente innamorato e fiero della maratona che ogni anno regala una vibrazione energetica immensa a tutta la città.

Non è un caso che la maratona si corra tutti gli anni a Patriots Day, nella festa che commemora la battaglia di Lexington, ovvero l’inizio della rivoluzione americana.

Molti definiscono Boston una città molto europea, ma al contrario io la trovo la più americana di tutte le città che ho visitato fino ad ora in USA. E’ una città con carattere ed è quella che meglio rappresenta la grandezza e il senso di patriottismo degli americani.

Posso dire di essere totalmente innamorato di Boston in maniera direttamente proporzionale al mio amore per l’america e degli americani, e chi mi conosce bene sa quanto.

Sono orgoglioso di poter correre qui e non vedo l’ora di svegliarmi domattina per coronare uno dei miei tanti sogni sportivi.

E allora buona notte Boston, a domani. Che sia la nostra storia d’amore per 42 mila e cento novantacinque metri. E non importa se il tuo tracciato è pesante e pieno di saliscendi, correrò con totale rispetto, sapendo che ogni metro è un pezzo di storia di un nuovo capitolo.

#BostonStrong #RunBold #Boston2016

Iscriviti alla Newsletter!

Non sei fuori a correre... allora devi assolutamente iscriverti alla nostra newsletter! Così riceverai una notifica con tutti i nostri nuovi contenuti. Non spammiamo, promesso!
Nome
Last Name
Email
Secure and Spam free...

Ho iniziato a correre per sfida. Continuo a correre perché nulla al mondo ti riempie l’anima e la mente come la corsa.

Vai al mio profilo.

Rispondi