Stasera ESCO a….misurare il percorso gara

Stasera ESCO a….misurare il percorso gara

Quante volte ci siamo lamentati che i chilometri del percorso gara erano sballati? E’ colpa di chi ha misurato il percorso o del nostro GPS?

Salvo che per le gare dove viene chiesto alla FIDAL l’omologazione del percorso, la maggior parte delle corse su strada, anche competitive, prevedono una tracciatura “fai da te” da parte dell’organizzazione.

Per evitare gli improperi degli atleti il giorno della gara, bisogna dunque essere il più possibile precisi sulla segnalazione dei chilometri.

Poiché quest’anno ho avuto la possibilità di vedere da vicino le modalità organizzative di una mezza, non ho perso l’occasione di testare la misurazione del percorso.

Armati di rotella metrica e bomboletta spray,  siamo usciti per un bel giro di 21 km..

Guardati un po’ come degli alieni, o meglio come dei writers o dei pazzi che corrono trascinando una rotella, abbiamo dato inizio all’arduo lavoro.

Dal punto di partenza si inizia a tracciare il 21 km dopo 0.97 metri, poi si segna il km 1, dopo 0.97 dal km 1 si segna il 20 km, poi il 2 km e così via sino alla fine. Si deve fare attenzione al giro di boa se hai come nel nostro caso una andata e ritorno e devi fare altrettanta attenzione se hai un cambio di percorso come nel nostro caso.

Insomma, sembra facile ma devi fare attenzione ai numeri, ai calcoli, a fare i conti giusti.

Così con la nostra rotella ci siamo corsi e camminati tutti i chilometri della mezza: all’andata abbiamo segnato tutto e al ritorno abbiamo controllato.

Perché utilizzare la rotella metrica quando ci sono i GPS?

Perché i GPS hanno un margine di errore abbastanza elevato nel rilevamento, mentre la rotella metrica, che viene trascinata lungo tutto il percorso, appare essere lo strumento più fedele.

Dopo 3 ore di corsalavoro il percorso della mezza del lago di Como 2015 era tracciato!

Ora dico a te che stai leggendo e hai il GPS (garmin, sunto, tom tom o altro): se domenica ti segna sballato guarda che è il tuo GPS perché la nostra rotella era perfetta e il mio Georunner che trascinava la rotella non sbaglia mai!

OOOPS: ma perché il mio tom tom mi segnava 25 km? ah già siamo andati avanti e indietro diverse volte in un punto….tranquilli sono 21.097 esatti! Ci vediamo domenica!

Iscriviti alla Newsletter!

Non sei fuori a correre... allora devi assolutamente iscriverti alla nostra newsletter! Così riceverai una notifica con tutti i nostri nuovi contenuti. Non spammiamo, promesso!
Nome
Last Name
Email
Secure and Spam free...

Ogni volta che ti allacci le scarpe e indossi il pettorale hai già vinto. Ma non si molla mai, il traguardo si taglia!

Vai al mio profilo.

Rispondi