Written by 10:39 am Alimentazione

Carboidrati nella corsa: Sono davvero così essenziali?

CARBOIDRATI E CORSA

Nel mondo dell’atletica, specialmente tra i corridori di media e lunghe distanza, la dieta gioca un ruolo cruciale nel rendimento.

Uno studio recente ha gettato luce sugli effetti di diverse diete ricche in carboidrati (CHO) sulle prestazioni dei corridori amatoriali di 5 km.

Questo articolo esamina i risultati di questo studio e le loro implicazioni per atleti e allenatori. Quanto sono importanti i carboidrati nel rendimento della corsa?

Pasta si o pasta no?

Indice

Metodologia della Ricerca

Lo studio, pubblicato sul Journal of Sports Research nel 2022, ha indagato l’impatto di tre diverse diete in carboidrati (30%, 60% e 80%) sulle prestazioni dei corridori di 5 km.

Sono stati analizzati i tempi di corsa, le strategie di gara e il consumo di macronutrienti rispetto alle raccomandazioni nazionali.

Carboidrati e Corsa: Principali Risultati

Nonostante non siano state trovate differenze significative tra i protocolli dietetici in termini di tempo totale di corsa, lo studio ha rivelato che la stabilizzazione della dieta portava a un miglioramento notevole nelle prestazioni. Curiosamente, il tempo più lento è stato registrato nella dieta del 60% (1166.9 s) rispetto a quelle del 30% (1163.1 s) e dell’80% (1136.3 s).

Importanza dei Carboidrati nella Dieta dei Runners

Lo studio ha evidenziato che il consumo medio di carboidrati prima dei test (4.20 g/kg) era al di sotto del valore minimo raccomandato (5 g/kg/giorno). Questo suggerisce che i regimi a basso carboidrati potrebbero non soddisfare le esigenze energetiche per esercizi di media e lunga durata, aumentando la suscettibilità alla deplezione di glicogeno muscolare e alla fatica prematura.

Strategie di Corsa e Consumo di CHO

Si è osservato un chiaro cambiamento di strategia nella dieta del 60%, dove il secondo chilometro era più lento rispetto agli altri. Al contrario, nelle diete del 30% e 80%, la strategia era più costante, il che potrebbe essere giustificato dalla fornitura di glicogeno resa disponibile dall’eccesso di carboidrati.

Limitazioni e Raccomandazioni per Future Ricerche

Il disegno sperimentale dello studio ha avuto limitazioni, come la ridotta dimensione del campione e il campionamento per convenienza. Future ricerche potrebbero impiegare biopsie muscolari per confermare i cambiamenti nella concentrazione di glicogeno muscolare dopo la manipolazione dietetica dei carboidrati.

Conclusione

I risultati dello studio suggeriscono che, sebbene le diete di carboidrati di sette giorni non abbiano portato a un miglioramento significativo delle prestazioni rispetto alla dieta normale di un corridore, la manipolazione dietetica dei CHO ha il potenziale di migliorare le prestazioni nei corridori amatoriali di lunga distanza.

Questo studio rinforza l’importanza di una nutrizione adeguata e di strategie personalizzate per migliorare le prestazioni atletiche.

Vuoi migliorare nella corsa anche grazie alla dieta?

Nella Esco a Correre Academy abbiamo due nutrizionisti sportivi specializzati nella corsa, oltre che workshop molto utili.

Con un investimento minimo sulla tua salute, puoi farti creare un piano nutrizionale specifico a secondo dei tuoi obiettivi di corsa.

Scopri di più nella sezione Nutrizione per runners della Esco a Correre Academy.

(Visited 395 times, 1 visits today)
Close