Written by 1:46 pm Recensioni, Scarpe Runninng

Saucony Endorphin Pro 3

SAUCONY ENDORPHIN PRO 3

Abbiamo avuto modo di testare per voi le Saucony Endorphin Pro 3. Dopo il grande successo delle prime due edizioni, Saucony ripropone la sua scarpa da gara, top di gamma, con tante modifiche. Saranno migliorative?

Indice

La video recensione sul nostro canale

La recensione completa

Che scarpa è?

La Saucony Endorphin Pro 3 è una scarpa “da prestazione” neutra, abbastanza protettiva ma allo stesso tempo leggera. Ha la lastra in carbonio. E’ una scarpa da strada ma può essere usata anche in pista.

Differenziale tra tallone e avampiede di (Drop) 8 mm, con 39,5 mm al tallone e 31,5 mm all’avampiede.

Nota importante: La scarpa nel mio caso veste un po’ corta, rispetto alla mia solita misura. Avrei preferito una mezza misura in più.

Per cosa?

E’ una scarpa per allenamenti veloce e gare, dalla 10 km fino alla maratona.

Per chi?

La Saucony Endorphin Pro 3 è per chi non ha bisogno di scarpe correttive. Ha abbastanza supporto per essere efficiente anche su pesi superiori agli 80 kg.

Peso

La scarpa pesa appena 204 grammi nella misura 43 europea. Ha perso un po’ di peso rispetto alla versione 2, nonostante sia aumentato il materiale dell’intersuola. Ottimo lavoro.

Voto: 8/10

Tomaia

Partiamo dai lacci. Leggermente elastici, lunghezza giusta. Non ho avuto problemi di alcun genere.

Voto: 8/10

La tomaia in mesh tecnico è molto traspirante con dei fori quasi su tutta la superficie, tranne nella parte della conchiglia. La linguetta ha tre fori grandi, per ridurre il peso, ed è cucita internamente anche ai lati. La conchiglia è flessibile ma con un minimo di rigidità.

Voto: 8/10

La suoletta interna è incollata e non è rimovibile. E’ comoda, ma non comodissima.

Voto: 7/10

Il “lockdown” del piede è buono, ma non eccelso.

Voto: 7/10

Voto complessivo della tomaia: 7.5

Intersuola

L’intersuola è nel materiale brevettato Saucony che si chiama PWRRUNPB. E’ una schiuma reattiva e ammortizzante, che in questa versione è molto generosa sia al tallone che all’avampiede. C’è molto più materiale rispetto alla versione 1 e 2 della Endorphin Pro, e penso questo sia un gran bene.

Viene usata anche la tecnologia SPEEDROLL, che ti permette di avere una rullata completa ed efficiente, ottima per chi appoggia di tallone. La differenza si sente tanto, anche a ritmi lenti.

All’interno c’è una lastra in carbonio, ben visibile dalla suola grazie a due elementi scavati. L’hanno chiamato S-curve, proprio per la sua forma che permette di avere un bel ritorno di spinta.

Ho testato la scarpa praticamente a tutti i ritmi, partendo a 5:50 fino a finire sotto i 3 al km. Il materiale risponde bene a tutti i ritmi, ma devo dire che ho notato che le sensazioni migliori le ho avute ad una distanza intermedia (4 al km circa).

L’appoggio è morbido, sia che si corra di tallone che di avampiede.

Voto appoggio: 8,5

La spinta e la reattività è buona. Si sente sia la tecnologia SPEEDROLL che la lastra in carbonio che fa il suo lavoro. Dai vari test, ho percepito che questa scarpa da il meglio di se sui ritmi intorno i 4 al km. Quando si va oltre questo ritmo, la scarpa aiuta, ma non più di tanto.

La lastra in carbonio é molto rigida. Una delle più rigide che abbiamo testato ad oggi. Forse troppo? Il ritorno di energia c’è, ma un po’ al di sotto delle aspettative.

Voto spinta: 7,5

Nota sulla stabilità della scarpa: In curva si rischia di perderla un po’. La rigidità della lastra in carbonio la rende leggermente instabile in alcune situazioni, ma ovviamente dipende tanto dai ritmi e dallo stile di corsa.

Suola

La suola è in gomma per il 65% della superficie (ad occhio). Ci sono tre ritagli per diminuire il peso. La parte gommata ti permette di avere un grip soddisfacente.

Abbiamo testato questa Saucony Endorphin 3 su tutte le superfici, asciutte, umide e molto bagnate. Non ho avuto particolari problemi di grip.

Voto grip: 7,5

Comfort

Il comfort complessivo della scarpa è ok. Nulla di più sinceramente, ma per una scarpa da prestazione, le mie aspettative non erano tanto diverse.

Voto: 6

Durata

Dopo 100 km non ci sono particolari segni di usura. Se la tomaia tiene, questa è una scarpa che può andare lontano. Prevedo 700 km, che per una scarpa di questo genere è ottimo.

Voto: 9

Come diciamo sempre, è difficile prevedere la durata di una scarpa. Per questo, abbiamo deciso di fare uno studio allargato a tutta la community. Compila questo form e dicci come ti sei trovato e quanto sono durate le tue scarpe!

Sostenibilità

Questa è una nuova categoria di valutazione. Ci affidiamo ovviamente a quello che ci dicono i produttori, sulla scelta dei materiali.

La Saucony Endorphin Pro 3 è totalmente vegana e ha una parte di elementi in materiale riciclato. Purtroppo non siamo riusciti a capie di che percentuale si tratta, ma è quantomeno un inizio. Si può fare di più Saucony!

Voto: 5,5

Costo

Di listino 250 euro. In linea con il mercato.

Voto: 7

Dove comprarla?

La scarpa la trovate su Top4running.it e se usate il coupon code “ESCOACORRERE” avete lo sconto ulteriorie, del 5%, su tutto, anche sui prodotti in saldo.

Considerazioni finali

La Saucony Endorphin Pro 3 è una gran bella scarpa e la ricomprerei. La userei per gli allenamenti veloci, i lunghi allegri e per le maratone. Si inserisce in un segmento di mercato competitivo ma si difende bene.

Punteggio finale

Se ti è piaciuto questo articolo, sicuramente apprezzerai il canale Youtube e il Podcast di Esco a Correre.

Seguici anche su Instagram e su Facebook.

(Visited 303 times, 1 visits today)
Close